Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

IL DIORAMA DI VIGANO TERME

L'idea di costruire questo diorama nacque all'inizio del 2005, per la voglia di cimentarmi nella costruzione del paesaggio e dei fabbricati, e per avere l'opportunità di vedere i miei modelli in uno scenario realistico. Il diorama è ambientato in una piccola stazione di provincia italiana, detta Vigano (nome ovviamente di fantasia) al quale ho aggiunto la denominazione Terme, per giustificare la fermata di qualche treno un po' più importante, con un passaggio a livello, ed un piccolo fabbricato stile albergo. The idea of building this diorama started in 2005, because I needed some nice setting to get pictures  of my trains and becuse I also wanted to be involved in scratchbuilding some buildings and scenery. The diorama is set in a small italian town, called Vigano (no such town exist in Italy) which I upgraded to Vigano Terme (Vigano Spa) in order to have something more than a local train stopping there. There are also a Level Crossing and a small hotel planned.
Come si vede, nel progetto iniziale i binari erano sul lato frontale. As you can see in the initial planning phase, tracks were up front.

Vivendo ora in Germania, la prima difficoltà fu il trovare un edificio italiano, così decisi di prendere ispirazione da varie foto trovate in rete, e di costruirmelo da me. Since I am currently living in Germany, first problem was to find an italian style building, so I decided to look for some italian station pictures on the web and build it myself.
Cominciamo dagli interni, l'assetto definitivo prevede un bar, una sala d'attesa e la biglietteria, ufficio movimento. The interior of the station has a bar, a waiting room, ticket counter and dispatchers' office.
La struttura è realizzata in compensato 4 mm, le porte sono in acetato dipinto, il bancone del bar e gli strumenti di blocco sono autocostruiti, tutto il resto è materiale Faller con personaggi Preiser. I manifesti pubblicitari e tutte le scritte sono fatti a computer con Corel Draw e stampati a casa, le puoi acquistare personalizzate QUI. Prima di chiudere ho messo anche qualche altro personaggio.

The structure is made by 4mm plywood, doors are painted acetate foil, the bar counter and the dispatcher boxes (the red ones) are self built; the rest is Faller kits with Preiser figures. The posters and all boards are homemade Corel Draw objects you can buy HERE.

Before closing I also put some figures inside.

La stazione ha anche il piano superiore per l'alloggio del capostazione, non riprodotto internamente, anzi, come si vede in foto, l'interno è un po' disordinato.

The Station Master's home is at the upper floor, it is not reproduced, as you can see the interior is a little bit messy.

Nel frattempo, ovviamente cresceva anche il paesaggio circostante e ponevo rimedio a due mancanze importanti: i bagni e l'edicola.

Se cerchi le scritte le trovi QUI

 

At the very same time the scenery was progressing, so I added two important structures: the restrooms and the newsstand.

You can buy the decorations of the newstand HERE

Come si può benissimo vedere, c'è stato un po' più d'invecchiamento nei bagni come purtroppo accade nella realtà. As you can see, there has been a little bit more "weathering" at the restroom building. Unfortunately this also happens for real.
Passo successivo è stato inserire le strade e cominciare la zona dell'albergo. Nel frattempo mi sono accorto di un errore grave: il treno sul lato frontale del diorama non viene illuminato a sufficienza dai lampioni. Così ho dovuto giocoforza girare il diorama ponendo i binari "dietro" in modo che sia in vista il lato illuminato del treno e riprogettare totalmente la zona lato albergo che altrimenti avrebbe coperto la vista. Ora sarà una trattoria gestita dal DLF e posta lateralmente sulla testata, per non nascondere mezzo diorama.

Furthermore I added the roads and started the hotel area. In the meanwhile I realized that I did not take into consideration the lighting effects: the front of the diorama was in the dark (especially when trains were standing at the track). So I had to turn the diorama by 180 degrees to get the track in the back and the train in the lighted area. Then I had to re-plan the hotel accordingly transforming it in a DLF tavern (DLF is the Railways employee morale and welfare association) thus having it as a single storey building, turned 90 degrees not to block the view.

Ecco il fabbricato della trattoria è finalmente finito, mancano solo le grondaie e gli accessori.

 

The tavern is now ready, just need to add the details.

La tecnica di costruzione è migliorata, soprattutto per quanto riguarda l'impianto elettrico, ora montato più ordinatamente su una piattina, come si vede in foto. Decisamente meglio del groviglio di fili della stazione.

The building technique has improved, especially on the electrical side: now all wires and components are on a PCB. Much better than the spaghetti bowl in the staion building.

Fra poco viene il bello, quei tanti piccoli particolari che fanno di un pezzo di legno un qualcosa di "vivo": i giocatori di bocce, gli alberi, le panchine............

I lavori sono in corso, il prossimo è il passaggio a livello.......

 

In the next page, the construction gets into the hot phase: the small little details that turn the diorama "alive": the bowlers, the trees and the gardens.....

Work is still in progress: next one is the level crossing......

PAGINA - PAGE 2

Updated 23/09/07

1